giovedì 10 aprile 2014

chi partiva per andare lontano

Nel 1948 (anno della mia venuta al mondo) a New York si denominavano "hipsters" quelli "in gamba", "i dritti", quelli che la sanno lunga su come vivere. Al Greenwich Village più tardi c'erano anche certi altri  che si dicevano "beat", cioè "quelli con ritmo", o si potrebbe tradurre anche "con inventiva". 
Poi a proposito di questi "creativi", "originali", nel suo diario di viaggio "On the Road", Kerouac parlò addirittura di una "beat generation". Nel 1955 uscì la Prima Parte sotto il titolo "Jazz of the beat generation"
(Così riferiva Ferruccio Filker come premessa a "Big Sur", del 1962, nella trad. it. nella collana della "Medusa", di A.Mondadori, 1966)

Dopo di allora molti partirono, e si misero in viaggio… si creò lo "Hippy Trail", il percorso hippie verso oriente, e verso i più reconditi Puerto Escondido. Poi cominciarono a partire i primi italiani, e partimmo anche noi con la 500 di mia madre, e la nostra tendina canadese

(io e un mio amico andammo in giro per la Yugoslavia nel '67, la Bosnia, la Macedonia; poi io e Annalisa facemmo un grand tour in Andalusia nel 1969), e poi continuammo a partire… (in Turchia andammo fino in fondo all' Anatolia, 1971; poi in Grecia nel '72; e con una R5 in Tunisia fin giù a sud di Djerba e di Chott-el-djerid, il deserto di sale nel '76; quindi in Algeria e nel sahara a Ghardaia nel '77; e poi in Egitto in tenda fino ad Assuan…ecc. ), e andavamo specialmente per luoghi lontani e attraenti.

Infine le destinazioni più "classiche" di allora, l'India  (con Goa) e il Nepal (1978), poi il Messico (con Chiapas e Yucatan) e il Guatemala, e Belize (1979) … la Thailandia da nord a sud e Sumatra nell'81 o '82? (in generale vedi http://viaggiareperculture.blogspot.it/2011/07/mi-e-piaciuto-viaggiare-di-qua-e-di-la.html ) eccetera.

Ho ricopiato alcuni diari giovanili di quell'epoca di fine anni Settanta,
come  quello in India:
http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/09/pakistan-1978.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/11/india-1978-1-da-amritsar-old-delhi.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/11/india-78-2-rajahstan-agra-benares.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2011/12/nepal-1978-2-kathmandu.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/india-1978-2.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/india-1978-3-goa.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/india-78-4-il-ritorno-bombay.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/post-viaggio-78-riflessioni.html,

e poi quello in Messico:
http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/mexico-nel-lontano-1979.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/chiapas-79.html, http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/09/guatemala-e-non-solo-nel-lontano-1979.html,
 http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/diario-sul-belize-1979.html,
http://viaggiareperculture.blogspot.it/2012/10/yucatan-3.html.


E forse nei prossimi mesi ne ricopierò anche degli altri...

1 commento:

  1. Page forte lettura simpatica e facile. Questo sito non è veramente male, così come gli articoli presentano abbastanza buon commercio all'ingrosso, buona continuazione!
    Agenzia Viaggi in India

    RispondiElimina